Audi e-tron GT concept: nel 2020 sarà realtà

Simile per dimensioni alla A7 Sportback, l’Audi e-tron GT ha linee futuribili e condivide la parte meccanica con la Porsche Taycan.

Audi e-tron GT concept nel 2020 sar realt

BASSA E LARGA - Sarà una berlina la terza automobile a zero emissioni dell'Audi, che dopo aver lavorato alle crossover e-tron e e-tron Sportback (che verrà mostrata nel 2019) punterà su una quattro porte dal look sportivo. Questo nuovo modello viene anticipato da un prototipo esposto in anteprima al Salone dell'automobile di Los Angeles, l'Audi e-tron GT concept, che secondo le anticipazioni della casa tedesca sarà in produzione entro la fine del 2020 con minime modifiche rispetto a questo prototipo e sarà fra le dodici automobili a batterie che l'azienda tedesca ha in programma di lanciare nei prossimi sette anni. L’Audi e-tron GT concept ha dimensioni simili alla Audi A7 Sportback, a partire dalla lunghezza di 496 cm (inferiore di 1 cm), anche se i 5 cm in più di larghezza (a 196 cm) ed i 4 cm in meno di altezza (a 138 cm) rendono questa proposta di stile molto più accattivante e grintosa, come traspare anche dalle venature sul cofano anteriore, dai passaruota ben sagomati e dalla coda sfuggente, che a differenza della A7 Sportback non ha il portellone.

PIATTAFORMA CONDIVISA - La sportività dell'auto emerge inoltre dalla costruzione multi-materiale: il tetto ad esempio è realizzato parzialmente in fibra di carbonio, ma per tenere bassi i pesi sono stati utilizzati anche alluminio e acciai ad alta resistenza. La versione di produzione dell'Audi e-tron GT concept sarà basata sulla stessa piattaforma per auto elettriche della Porsche Taycan, quindi le batterie saranno disposte sotto il pavimento e non ruberanno spazio a persone o bagagli: stando alla casa tedesca nel baule c'è spazio per 450 litri, ma si possono stivare altri 100 litri nel doppiofondo. Anche l'abitacolo dovrebbe rivelarsi piuttosto arioso, alla luce dei 290 cm di interasse, mentre il pavimento piatto consente anche ai passeggeri posteriori di sistemare comodamente i piedi. La meccanica PPE ha permesso inoltre ai tecnici di tenere il baricentro dell'auto vicino a terra, quindi l'agilità fra le curve dovrebbe rivelarsi ottimale. L'interno appare futuribile ed essenziale, nonché ricco di materiali “alternativi”: nessun tessuto è di provenienza animale e per i tappetini sono stati utilizzati filati di Econyl, un materiale di riciclo ottenuto dalle reti da pesca.

RICARICA ULTRAVELOCE - L'Audi e-tron GT è spinta da una coppia di motori elettrici, montati come per la Taycan uno sull'asse delle ruote anteriori e uno di quelle posteriori. Ad alimentarli pensano batterie da 90 kWh, che supportano i nuovi standard di ricarica ultra-veloce a cui sta lavorando la Porsche (i due costruttori fanno parte del gruppo Volkswagen): collegando l'auto ad una rete da 800 volt basteranno 20 minuti per ricaricare le batterie all'80%, una percentuale sufficiente secondo la casa tedesca per garantire alla berlina 320 km di autonomia. A batterie cariche la e-tron GT Concept percorre fino a 400 km, misurati secondo il nuovo e severo ciclo di consumo Wltp. La casa tedesca parla di un'accelerazione 0-100 km/h in 3,5 secondi e una velocità massima di 240 km/h. Per gestire la potenza è stato messo a punto un nuovo sistema elettronico di controllo, che decide quanta potenza inviare alle ruote di un asse per scongiurare i pattinamenti. Il sistema in altri termini funziona come un'evoluta trazione integrale, ma senza gli ingombri e il peso di un tradizionale sistema meccanico, che prevede un collegamento meccanico fra le ruote anteriori e posteriori.